Crea sito
paris68redux_wall_poster

Paris68redux – e i poster contro la politica

Intervista fatta da StickerArt a Paris68redux.

Interview made by StickerArt with Paris68redux.

Paris68redux, parlateci un pò di voi

Paris68redux è uno sforzo collaborativo che lavora con una gamma in continua evoluzione di artisti e individui interessati a creare e incollare arte di strada politica.
Abbiamo diversi membri chiave e preferiamo lavorare in modo anonimo. Con sede a Londra e Brighton, ma attivo in tutto il Regno Unito e in Europa. Lavoriamo anche in modo estensivo con Extinction Rebellion.
Abbiamo organizzato il workshop di stampa XR nell’ottobre 2019 e incoraggiamo e assistiamo altri gruppi XR a creare stampa e incolla i propri poster
le età vanno dai 15 ai 75 anni.

Paris68redux, Tell us a little about yourself (Name, age, city of birth and city where you are most active artistically speaking, etc.)
Paris68redux  is a collaborative effort working with an ever changing array of  artists and individuals interested in creating  and pasting political streetart. We have several key members and we  prefer to work anonymously . Based in London and Brighton  but active throughout UK  and Europe. We also work exstensively with Extinction Rebellion. We set up the XR print workshop in October 2019 and encourage and assist other XR groups  to create print and paste their own posters ages range from 15 to 75 years old. 
Quando e come avete iniziato a creare le vostre opere d’arte?

P68 nasce come celebrazione dei manifesti realizzati dall’Atelier Populaire durante la rivolta studentesca di Parigi nel maggio 1968.
Abbiamo stampato i nostri primi poster AP alla fine del 2017 e abbiamo iniziato ad incollarli a Londra e nel sud-est all’inizio del 2018.
Il progetto è stato sia una celebrazione del 50° anniversario di AP che anche il perfetto antidoto al fiasco della Brexit in corso.
Nessuno di noi aveva mai stampato prima. Abbiamo imparato a serigrafare al London Print Studio in Harrow Road, fondato dal leggendario John Phillips che ha avviato Paddington Printshop alla fine degli anni ’60. Era una struttura così grande ma sfortunatamente non sono sopravvissuti al Covid. Iil governo in Gran Bretagna è stato totalmente inutile nel sostenere le arti in questi tempi orribili e stiamo perdendo così tante grandi imprese comunitarie.

When and how did you start creating your works of art? 
P68 started as a celebration of the posters made by the Atelier Populaire during the Paris student uprising  in May 1968 . We printed our first AP posters in Late 2017  and began pasting them up in London and the South East  at the beginning of 2018. The project was both a celebration of  the 50 year  anniversary of AP  and also the perfect antidote to the ongoing Brexit fiasco. None of us had ever printed before. We learnt to screen print at London Print Studio in Harrow Road , set up by the legendary John Phillips who started Paddington Printshop in the late 60s. It was such a great facility but  unfortunately they did not survive Covid , the government in Britain has been totally useless in supporting the Arts through these horrible times and we are losing so many great community enterprises.
Da dove nasce la vostra passione ?

Siamo molto ispirati dalla tradizione dei seminari sui poster politici, da AP a Camden Poster workshop a Paddington Printshop e molti altri. Siamo stati molto attivi nella creazione e distribuzione di cartelli per le proteste contro Trump, contro la Brexit e a sostegno di Extinction Rebellion.

I nostri poster nascono dalla politica. C’è così tanto di cui essere arrabbiati in questo momento, specialmente nel Regno Unito. Siamo stati fottuti da
una generazione di politici corrotti e autogestiti. Ci si sente come se fossimo spinti oltre un precipizio dal quale la nostra qualità di vita non tornerà mai più. Siamo ispirati da Guy DeBord e dal suo approccio alla politica e all’arte. Il collage era una parte fondamentale della mentalità di Guy Debord. È stato il nostro primo incontro con Jean Peut’etre a Brighton che tutto è andato a posto strappare e fare collage per strada richiede tutti e sei i sensi e JP ha avuto una grande influenza e adoriamo incollare con lui.

Where does your passion come from?
We are greatly inspired by the tradition of Political poster Workshops from AP to Camden Poster workshop to Paddington Printshop and many others . We have been very active in creating and distributing  placards for protests against Trump , against Brexit and in support of Extinction Rebellion.
Our posters are born out of politics . There is so much to be angry about at the moment especially in the UK. We are being Fucked Over by a generation of corrupt self grandising  Politicians . It feels like we are being pushed over a cliff edge  from which our quality of life will never return. We are inspired by Guy DeBord and his approach to politics and art. Collage was a key part of Guy Debord’s mindset .It was our first might pasting up with Jean Peut’etre in Brighton that everything fell into shape  tearing and making collage in the street requires all six senses and JP has been a great influence and we love pasting up with him.
paris68redux_wall_poster
Che tecnica utilizzate? Avete sempre usato quella o avete cambiato nel tempo? Se sì, perchè?

Usiamo una combinazione di immagini serigrafate e stencil. Usiamo molti strati a volte stampandone uno sopra l’altro 3 o 4 volte,
questo consente una grande varietà di combinazioni di stampa e trame ricche. Su questi sfondi stampiamo il testo con piccoli rulli di vernice.
Usiamo combinazioni di immagini alcune prese dalla cultura popolare mentre altre sono tratte da notizie e riproposte agitprop politiche
Adoriamo l’idea di GuyDebord di Detournement che ripropone le immagini per alterarne il significato o le utilizza per altri usi. I nostri fratelli e sorelle Attenti al poster del maiale contro Trump è infatti un’immagine riproposta da The Black Panther Coloring Book creata dall’FBI per screditare il programma BP Free Breakfast.

What technique do you use? Did you always use that or did it change over time? If so, why?
We use a combination of  Screen printed imagery and stencils . We use a lot of layers sometimes printing one over another 3 or 4 times, this allows for lots of variety of print combinations and rich textures. Over these backgrounds we stencil text with small paint rollers. We use combinations of imagery some taken from popular culture whilst others are taken from news and repurposed  political agitprop. We Love GuyDebord’s notion of  Detournement repurposing imagery to alter its meaning or harnessing it for other use . Our Brothers and Sisters Beware of the pig poster against Trump is in fact a repurposed image from The Black Panther Coloring Book created by the FBI to discredit the BP Free Breakfast program.
Cosa vuoi trasmettere con le tue opere?

Cinquant’anni e niente è cambiato, stiamo ancora combattendo la stessa lotta contro avidi politici, industriali e corporazioni.
Incoraggiamo le persone a pensare, fare domande e prestare attenzione. Facciamo anche molti workshop sui poster che consentono alle persone di pensare a ciò che vogliono dire e dirlo
Per noi è sempre stato importante avere un qualche tipo di coinvolgimento della comunità con questo progetto. Siamo sempre alla ricerca di nuovi festival o eventi della comunità da cui organizzare workshop sui poster.

What do you want to convey with your works?
Fifty Years and Nothing has Changed  we are still fighting the same fight against greedy politicians , industrialists and corporations. We encourage people to think , ask questions and pay attention . We also do a lot of Poster workshops  allowing  people to think about what they want to say and saying it . For us it was always important to have  some kind of community outreach with this project . We are always looking for new festivals  or community events to run poster workshops  out of.
Cosa ne pensi della street art in Italia e all’estero?

Sappiamo un po ‘di arte di strada napoletana, OrMai1968 (trallalla) è fantastico. Anche Diego Miedo WE incolla molto con Jean Peut’etre di Berlino
e tramite JP abbiamo lavorato con Moviemento Petrushaus in Argentina.

What do you think of street art in Italy and abroad?
we know a  little about Naples Street art ,OrMai1968 (trallalla) is great. Also Diego Miedo WE do a lot of paste up with Jean Peut’etre  from Berlin  and through JP we’ve done things with Moviemento Petrushaus  in Argentina.
Quanto tempo ti ci vuole per preparare un’opera, dall’idea al muro?

Alcune cose restano in giro per mesi, altre accadono in poche ore. La combinazione di serigrafia e stencil consente nuovi messaggi molto rapidamente.
Abbiamo progettato, tagliato, stampato e incollato alcune cose in meno di 3 ore. Gli schermi impiegano un po ‘più di tempo, facciamo la maggior parte in digitale ma ora abbiamo più di 60 schermi attivi, il che consente molta improvvisazione.

How long does it take you to prepare a work, from the idea to the wall?
Some things hang around for months,  others happen in hours . The combination of screen print and stencil allows new messaging very quickly. we Have  designed , cut , printed and pasted some things  in less than 3 hours. The screens take a little longer  we do most of that digitally but we now have over 60 active screens so that allows lots of improvisation.
Come ti vedi tra dieci anni artisticamente parlando?

Ancora agitato, ancora parlando la verità al potere e ancora lamentandosi che in 62 anni nulla è veramente cambiato ma speriamo di no!!

How do you see yourself artistically speaking in ten years?
Still agitating, still speaking truth to power and Still complaining that in 62 years nothing has really changed  Lets hope Not !!
paris68redux_wall_poster
paris68redux_wall_poster
paris68redux_wall_poster
paris68redux_wall_humility_empathy
paris68redux_wall_poster
Hai collaborato con artisti stranieri o ti piacerebbe?chi sarebbe e perché ammiri particolarmente questo artista?

Siamo sempre pronti a lavorare con altri artisti, spediamo regolarmente materiale a quasi chiunque voglia lavorare con noi. Lavoriamo con molte organizzazioni e persone diverse e in sostanza siamo sempre una collaborazione. Diversi cervelli sono meglio di uno. Ogni volta che organizziamo un workshop sui poster scopriamo così tante nuove idee e combinazioni a cui non avremmo mai pensato.

Have you collaborated with other foreign artists or would you like? Who would it be and why do you particularly admire this artist?
We are always up for working with other artists, we regularly mail stuff out to almost anyone who wants to work with us.  We work with a lot of different organisations and people and we are in essence always a  collaboration  . Several brains are better than one. Every time we run a poster workshop we discover so many new ideas and combinations we would never have thought of.
Mentori: c’è un’artista da cui prendi ispirazione? Se sì, chi è? In che modo ti ha aiutato?

Jean Peut’etre, naturalmente, Atelier Populaire, The Camden Poster workshop, Berkeley Political poster workshop, John Phillips
Un misto di politica, collage e amore per l’incisione.

Mentors: is there an artist from whom you take inspiration? If so, who is it? How did it help you?
Jean Peut’etre of course , Atelier Populaire , The Camden Poster workshop ,Berkeley Political poster workshop, John Phillips. A mixture of politics, collage and a love of printmaking
Hai qualche tuo “collega” da consigliarmi, Paris68redux?

Jean Peut’Etre, Sansjimsanders.

Do you have any of your “colleagues” to advise me,Paris68redux?
Jean Peut’Etre, Sansjimsanders,
paris68redux_wall_poster
paris68redux_wall_poster
paris68redux_wall_poster
paris68redux_wall_poster